Il chrono-ageing | Cause ed effetti sulla pelle

Il chrono-ageing | Cause ed effetti sulla pelle

Sentiamo spesso parlare di invecchiamento cutaneo e il mercato è pieno di prodotti per ridurlo e contrastarlo. Ma cosa si intende per chrono-ageing? Quali fattori lo causano e quali sono gli effetti dell’invecchiamento cutaneo sulla nostra pelle?

Si tratta di un processo assolutamente naturale e inevitabile, che inizia già intorno ai 30 anni, con la comparsa delle rughe di espressione e la progressiva degenerazione degli strati della pelle.

Il chrono-ageing si verifica perché, con il passare degli anni, la micro-circolazione cutanea diminuisce, compromettendo il livello di ossigenazione della pelle e creando un ambiente carente di ossigeno.

Questo fattore ha delle conseguenze per tutti gli strati della pelle, dall’epidermide all’ipoderma, e per i muscoli, per i quali comporta una perdita di massa muscolare e di supporto con un conseguente rilassamento cutaneo.

A causa del processo di invecchiamento cutaneo, la pelle assume un colorito spento e risulta segnata da rughe più o meno profonde; l’epidermide appare ingrigita e disidratata e il derma risulta meno elastico e ridotto in termini di spessore.

Concause del chrono-ageing

Il chrono-ageing può essere peggiorato da alcuni fattori esterni che si possono verificare come, ad esempio, il foto-ageing (dovuto a un’eccessiva e scorretta esposizione al sole), la presenza di radicali liberi, la mancanza di un’adeguata prevenzione e un’alimentazione sregolata (ad esempio troppo ricca di zuccheri).

È importante quindi agire in maniera preventiva per cercare di prevenirne gli effetti. La linea Oxytime by Manuela Arcuri è stata studiata proprio per prevenire e contrastare i segni del tempo, grazie alla presenza di attivi di ultima generazione atti a rendere la pelle luminosa, distesa, più giovane e tonica.